Tap & Money

Tap & Money

Cosa minchia è un tap? Io ero rimasta al click.?!

Anyway. Sono in ferie … non facciamoci domande sul perché sia già in ferie a luglio e probabilmente rientrerò a settembre, salvo diverse indicazioni. Sono così stressata che ho accolto questo luuungo periodo di ferie come una manna del cielo, ma contemporaneamente sto riflettendo sui pro e i contro. I contro stanno vincendo, ahimè e ciò comporta decisioni da prendere. 

Non devo mettere piede fuori casa. Non devo mettere piede fuori casa. Tenendo conto che io sono un part time. Sì questo è uno dei contro … è facile capire come quasi 150 euro in un giorno siano un pugno nello stomaco. Ma la benzina dovevo farla e io faccio sempre il pieno; quella borsa era veramente carina tutta giaaaaaalllla; anche quelle scarpe erano molto carine.- se tiro un calcio a qualcuno lo uccido; e – cavolo! La rasatura non era più ormai una rasatura, quindi mi è toccato rifare l’undercut. Altre 70 euro che ho pagato con la carta di credito. 

La gente si stupisce perché sembro una piena di soldi quando apro il portafogli e tergiverso sulla modalità di pagamento. “Come ti pago … dunque … vediamo.” In realtà, in quella manciata di secondi, i miei neuroni da assalto stanno analizzando simultaneamente: andamento del c/c, risparmi diversificati, saldo prepagata, contanti nel portagoglio, spese effettuate fino a quel momento a partire dall’ultimo prelievo/ricarica, uso carta di credito, proiezione dell’ultimo addebito, spese previste nell’immediato futuro. Analizzati tutti questi elementi, estraggo 10 euro dal portafoglio ritenendo che in quel preciso momento il pagamento in contanti sia la scelta migliore.

E poiché rientro in quella categoria di persone che – attenzione! – Ha risparmi che le fruttano uno sputo di interesse, ma lo fruttano, forse i miei metodi hanno un fondamento psico-economico. 

Forse.

P.s. ma in sto posto entrano solo cani della stessa razza?

Annunci
La Luna regna.

La Luna regna.

themoonChe La Luna fosse così potente avrei dovuto immaginarlo. La sua influenza si è manifestata immediatamente nonostante fosse comparsa in chiusura.
L’avevo sottovalutata. Anzi, si può dire che l’ho ignorata. Commettendo l’errore – gravissimo errore – di forzare un’interpretazione.
Ma, il giorno dopo la stesura ho ricevuto in dono un ciondolo a forma di Luna: una coincidenza? un ammonimento? Chissà!

“La Luna regna.”
Ecco che assume un significato ben più veritiero ciò che precede La Luna e la cui influenza è destinata a realizzarsi in tempi brevissimi.
Interessante.
Mumble… Mumble…

No, non sono impazzita, anche se qualcuno – in certe situazioni – mi ha guardata davvero come se avessi tre teste e non è bello. Ti fa venire dei dubbi sul tuo modo di agire.
C. parla di lucida follia, ma C. è la persona più tollerante che abbia conosciuto.